Skip links

Serendipità di Telmo Pievani

Chi è Telmo Pievani?

Telmo Pievani  è professore associato presso il Dipartimento di Biologia dell’Università degli studi di Padova, dove insegna Filosofia delle scienze biologiche. È direttore di Pikaia, il portale italiano dell’evoluzione, e collabora con il Corriere della Sera, le Scienze e Micromega. Per la casa editrice Raffaello Cortina ha pubblicato La vita inaspettata, Imperfezione, Finitudine e Serendipità.

 

Perché dovresti leggere “Serendipità” di Telmo Pievani

Questo libro è un viaggio che parte da lontano: inizia con i racconti persiani, ci porta in una dimensione da “mille e una notte” ma se volete ancora più leggendaria e fantastica, sconosciuta ai più.

Telmo Pievani semina briciole di pane con una narrazione che coinvolge pagina dopo pagina fino a farci dimenticare che il titolo del libro è Serendipità e poi ad un certo punto ci svela come quel nome nasce e poi si diffonde nel mondo.

Mi piacerebbe raccontare di più del viaggio di questa parola, ma resisto alla tentazione perché voglio che ognuno di voi lettori faccia questo viaggio in prima persona.

 

 

Frasi “indelebili” di “Serendipità”

  • “Ciò che resta in ricordo dei figli degli uomini non è che la Parola, il resto non è che vento”.
  • La parola è come la perla e il poeta ne è il palombaro.
  • La novella dei sette sapienti dice che il narrare è panacea dei mali del mondo.
  • Pasteur sostiene che solo la teoria promuove lo spirito di invenzione: ciò che non ha applicazione immediata non va disprezzato, perché le invenzioni utili derivano da precedenti avanzamenti teorici.
  • gli scienziati non possono davvero pianificare la sostanza delle loro scoperte.
  • L’idea è sempre la stessa: è importante garantire che ci siano risultati scientifici inattesi, perché sono galline dalle uova d’oro.
  • Serendipità in senso forte: trovare quel che non si stava cercando
  • A volte tutto comincia con il ricordo di un’invenzione scartata, ripescata dal cestino delle serendipità mancate
  • La scienza è bricolage, non si sa mai.
  • I fallimenti non lasciano tracce.
  • Se la serendipità è l’inatteso che irrompe, non potrà mai essere costruita, pianificata a tavolino.
  • La curiosità è una virtù associata a un ruolo sociale. La serendipità quindi non produce solo scoperte di per sé, ma opportunità ambientali per effettuare scoperte. L’evento
  • La via retta è per chi ha fretta.
  • Tanto più il regno digitale si amplia, tanto meno la serendipità al suo interno è controllabile.
  • tre fasi evolutive profonde del sapere indiziario: prima come prede; poi come spazzini guardinghi, in competizione con iene e avvoltoi; infine, cacciatori.
  • “eliminato l’impossibile, ciò che rimane, per quanto improbabile, deve essere per forza la verità”.
  • Le teorie giuste sono giuste nello stesso modo. Le teorie sbagliate sono sbagliate ognuna a modo suo.
  • Come ha scritto Peter Medawar, la scienza non è un inventario di fatti: è un’attività immaginativa ed esplorativa.

 

 

A chi consiglio la lettura di questo libro?

Questo è un libro serendipitoso, potresti incappare in questo libro passeggiando per le vie della città, un po’ come è successo a me, potreste scoprirlo voi per caso dalle pagine di questo mio sito, o perché lo vedete a casa o sulla scrivani di qualcuno.

E’ uno dei pochi libri che potrei definire per tutti, perché se incappate per caso, o per meglio dire in modo serendipitoso, nelle pagine di questo libro, potreste trovare davvero qualcosa che non stavate affatto cercando.

Se siete cantastorie, storyteller, esperti di public speaking, formatori e trainer e siete alla ricerca di storie e aneddoti, troverete in questo libro una fonte preziosa di ispirazioni.

Se siete scrittori, leggendo Serendipità avrete la possibilità di immergervi nel cuore della storia delle parole e bere alla fonte della conoscenza.

Se siete scienziati, curiosi, esperti di marketing e persino growth hacker, troverete una chiave di lettura nuova per osservare il mondo in modo diverso.

Come suggerì Eraclito, se vogliamo continuare l’avventura della conoscenza, aspettiamoci l’inatteso.

 

Concludendo…

Se pensate di trovare in questo libro i soliti classici aneddoti comuni di scoperte famose accadute per caso, siete fuori strada, qui c’è la storia delle più belle e sconosciute scoperte serendipitose del mondo.

Ti lascio con una bella domanda di Telmo Pievani: che cos’è una “mente preparata” alla serendipità?

Buona lettura!

 

La scheda del Libro

Copertina libro Serendipità. L'inatteso nella scienza di Telmo Pievani

Serendipità. L’inatteso nella scienza

di Telmo Pievani
Argomenti:  Filosofia della scienza, Divulgazione scientifica, Storia delle idee
Editore: Raffaello Cortina Editore
Anno di pubblicazione: 2021
Prezzo di copertina: € 15,00

Disponibile anche in formato ebook

Compra Serendipità sul sito dell’editore!

 

 

Per approfondire:

Sempre su questo tema ti consiglio questi altri libri che ho recensito sul mio sito

Generalisti di David Epstein

#Contaminati di Giulio Xaet

Diventa chi sei di Emilie Wapnick

Lascia un commento


Resta aggiornato

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendomi accetto il trattamento dei dati come descritto nell'informativa privacy.

Podcast
Linkedin
Instagram
Facebook
Twitter
Telegram
Email